Feildingarchive

Feildingarchive

Anonimi con emule scarica

Posted on Author Faezragore Posted in Rete

  1. Come navigare anonimi senza l’uso di alcun programma
  2. VPN per eMule: ottenere ID Alto e mantenere l’anonimato
  3. Emule Anonimo? Semplice con Relakks!
  4. Usare Emule attraverso un Proxy

PeerBlock – Scaricare anonimo da eMule e P2P vari senza essere spiati potrà scaricare da eMule, uTorrent e simili con molta più tranquillità. SCARICA ANONIMI CON EMULE - Il primo sistema comporterebbe un overhead cioè una quantità di banda da riservare a tal compito per il network tale da far. Vantaggi: E' un software libero distribuito con GNU General Public License, Per connettersi alla rete BitBlinder bisogna solo scaricare un pacchetto iMule è un client P2P anonimo in quanto non utilizza la rete eD2k ma. Home > Emule > P2P Anonimo: scarica e condividi senza essere Per questo, viene in nostro aiuto l' I2P, meglio conosciuto come “P2P Anonimo”, . ecco perche vengono sviluppate reti apposite con programmi che le.

Nome: anonimi con emule scarica
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
Licenza: Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 71.29 MB

Scaricare con eMule è davvero un gioco da ragazzi, ma per consentire al programma di esprimersi al meglio delle sue potenzialità occorre configurarlo in maniera corretta. Come ovvio che sia, cominciamo vedendo come scaricare eMule e come installarlo sul PC.

Per scaricare eMule sul tuo computer, collegati al sito ufficiale del programma e clicca sulla voce Scarica collocata sotto la dicitura Installer v0. Installare eMule è semplicissimo. Si apre la procedura guidata per la configurazione di eMule. Fai click sul pulsante Avanti , metti il segno di spunta alla voce Connetti automaticamente eMule al suo avvio.

Posso sapere che cosa ci fai ancora li impalato? Prenditi qualche minuto di tempo libero tutto per te ed inizia a mettere in pratica le istruzioni sul da farsi che trovi di seguito. Che ne dici, scommettiamo?

Come navigare anonimi senza l’uso di alcun programma

Vuoi scaricare da BitTorrent in forma anonima? Fantastico, vero? Attendi dunque qualche istante affinché il download del file venga avviato e portato a termine dopodiché facci doppio clic sopra per aprirlo.

Per cominciare a scaricare file Torrent in anonimato, clicca sulla voce File nella parte in alto a sinistra della schermata di Anomos, seleziona la dicitura Anonymize and open a. Potrai poi seguire la procedura di download tramite la schermata principale. Sono indispensabili per poter utilizzare Anomos in maniera corretta. Non vuoi utilizzare il programma di cui sopra e preferiresti dunque configurare uTorrent, il client per eccellenza per quel che concerne il download dei file Torrent, in modo tale da riuscire a scaricare da BitTorrent in forma anonima?

Detto fatto.

Per riuscirci, devi affidarti ad un server proxy e devi mettere mano alle impostazioni del programma. Adesso ti spiego subito come.

VPN per eMule: ottenere ID Alto e mantenere l’anonimato

Per poter configurare uTorrent per scaricare in modo anonimo hai bisogno di un server proxy, come anticipato. Di conseguenza, sono utilissimi per preservare la privacy online.

Fai molta attenzione a tutte queste caratteristiche per la configurazione di uTorrent. Una volta individuato il server proxy da usare, puoi passare alla configurazione vera e propria di uTorrent per scaricare in forma anonima. Per concludere, conferma ed applica le modifiche apportate facendo clic sui pulsanti Applica e OK.

Scegli pure liberamente se permettere le connessioni in ingresso non crittografate oppure no lasciando o rimuovendo la spunta dalla casella adiacente. Se invece stai usando uTorrent su Mac, avvia il programma facendo clic sulla sua icona annessa al Launchpad dopodiché accedi alle impostazioni del software pigiandolo sulla voce Preferenze… annessa al menu uTorrent nella barra dei menu, appunto.

Nella finestra che vedi apparire sulla scrivania, clicca sulla scheda Network che sta in alto e compila i campi che trovi in corrispondenza della voce Server proxy: con i dati relativi al server proxy che hai scelto di impiegare tipologia, indirizzo, porta ed eventuali dati di login. Se hai bisogno di maggiori dettagli riguardo la configurazione di uTorrent in generale, ti rimando alla lettura della mia guida dedicata, appunto, a come usare uTorrent.

BitTorrent è stato creato per massimizzare la velocità di diffusione di un file, e non utilizza il classico sistema dei crediti di eMule, per cui un file torrent in download tenterà sempre di completarsi occupando il massimo della banda disponibile.

La differenza principale è nel fine perseguito e nelle modalità di ultizzo, rendendo un confronto fra i due programmi quasi vano. In BitTorrent si da precedenza alla diffusione di un singolo file, mentre in eMule alla condivisione di molti file. Raramente sentirete di qualcuno che condivide con BitTorrent centinaia di files: non è assolutamente strano invece sentire di qualcuno che condivida files con eMule. Quel che conta in eMule non è scaricare un file velocemente, ma riuscire a trovarlo!

Se poi per scaricarlo è necessario aspettare più tempo non importa, alla fine dei conti l'obiettivo è raggiunto: ottenere quello che volevamo. Molti pensano che collegarsi solo alla rete Kad è sinonimo di anonimato, e quindi di maggiore sicurezza. Questo potrebbe far pensare che non ci sia un punto centrale di raccolta informazioni, ma la realtà è diversa. Intanto neanche i servers almeno quelli "fidati" raccolgono alcun dato nè salvano nessun log circa le connessioni che ricevono dagli utenti: inoltre, la rete Kad è anch'essa una rete composta da tanti nodi collegati tra loro, su cui transitano tutte le informazioni degli utenti collegati, per cui tutte le informazioni sensibili come l' IP o l'Hash dei file continuano ad essere visibili.

La verità è che su eMule l'anonimato semplicemente non esiste e mai esisterà, perchè per garantire l'anonimato sarebbe necessario implementare un sistema di cifratura oppure usare un server proxy.

Il primo sistema comporterebbe un overhead cioè una quantità di banda da riservare a tal compito per il network tale da far decadere notevolmente le prestazioni, mentre l'uso dei server proxy è sconsigliato e in realtà non fattibile, dato che non esiste nessun server proxy in grado di reggere il traffico generato da tutti gli utenti di eMule senza pregiudicarne le prestazioni, a meno di pagare profumatamente un servizio del genere.

Esistono tuttavia in rete alcuni programmi di p2p simili ad eMule e pensati proprio per garantire l'anonimato, ma tutti hanno ancora grossi limiti e purtroppo molti di questi progetti son morti pochi mesi dopo la loro nascita. Una di questa invitava ad installare la nota mod eMule MorphXT assicurando che avrebbe risolto ogni problema.

L'unica contromisura di cui dispongono le mod esattamente come la versione ufficiale, è l' offuscamento del protocollo che tuttavia si è rilevato inefficace di fronte le tecniche avanzate Deep Packet Inspection adottate dai provider per intercettare il traffico p2p.

Emule Anonimo? Semplice con Relakks!

Se volete comunque provare ad aggirare il filtraggio l'unica configurazione possibile consiste nell'attivare l'offuscamento e abilitare anche la casellina Permetti solo connessioni offuscate. Purtroppo non esistono altri trucchetti nella configurazione, quindi se non notate miglioramenti allora rassegnatevi o a scaricare nelle ore notturne oppure a cambiare gestore.

Questi programmini garantiscono che installandoli si riesce a regolare e aumentare a piacere la velocità di download. Tali programmi alterano il normale funzionamento del sistema operativo facendo credere al computer che il tempo passi più lentamente.

In questo modo eMule vede passare più byte nello stesso intervallo di tempo e quindi segna delle velocità di download e upload più alte, ma ovviamente false. E' come taroccare il contachilometri della macchina per fargli segnare una velocità più alta di quella vera.

Inoltre spesso costringono il processore a lavorare al massimo, e una CPU costretta a lavorare sotto stress per un numero di ore prolungate ha vita breve e rende il sistema operativo instabile. Modificando il numero di connessioni parziali su Windows, si riesce a scaricare più velocemente. Tali limitazioni sono un'efficace difesa contro virus e worm generici che tentano di diffondersi aprendo contemporaneamente tante connessioni verso IP casuali.

Purtroppo è anche un piccolissimo inconveniente per eMule e i programmi di p2p in generale che sfruttano proprio il meccanismo delle tante connessioni aperte verso diversi IP. Tuttavia questo avviene solo in precise circostanze, ma nel restante tempo eMule è in grado di funzionare perfettamente e non subisce nessun rallentamento.

Generalmente la limitazione sul numero di connessioni parziali aperte si presenta in fase di avvio, cioè nei primi minuti in cui eMule tenta di contattare tutte le fonti aprendo tante connessioni.

In definitiva l'unica controindicazione che si ha è un leggero rallentamento nella ricerca fonti in fase di avvio perchè le richieste vengono accodate nel momento in cui scatta la limitazione. Modificare questo valore attraverso patch o alterando la voce "N. E' vero che senza quella limitazione eMule potrebbe contattare più velocemente le fonti, ma si entrerebbe comunque nella coda della fonte, e questo è un vincolo che non dipende nè da noi nè da Windows.

A cosa serve contattare velocemente le fonti se poi c'è da fare la coda? E' possibile trovare stesso attraverso eMule dei files clients.

Usare Emule attraverso un Proxy

Come spiegato nella guida dei crediti , i crediti non sono nel nostro PC, ma sono salvati nel files clients. E' ovvio che qualsiasi tentativo di cambiare o alterare il nostro file non si ripercuota sui nostri crediti; comunque essendo il file protetto un eventuale tentativo di alterazione porterebbe inesorabilmente alla corruzione dello stesso, con conseguente necessità di cancellarlo e con conseguente perdita di tutti i crediti da riconoscere alle varie fonti.

Anche la tecnica di rubare l'identità è assolutamente da evitare, perchè ogni utente che installa eMule genera automaticamente un codice univoco che lo identifica nella rete, il famoso userhash , ed eMule usa una tecnica di protezione che esclude dalla rete due utenti con uguale userhash.

Rubando l'identità di un altro utente ogni volta che entrambi vi troverete a richiedere dei files ad una stessa fonte, come mostrato in figura, essa vi bannerà e non potrete più scaricare nessun files da quella fonte:. Non esiste quindi nessun modo per fare i "furbi": l'unico "sistema" per usare meglio eMule è seguire la pagina dei consigli.

Spesso alcuni utenti lamentano di aver dovuto chiamare un numero a pagamento per richiedere il codice necessario ad attivare eMule. FALSO eMule è e resterà un progetto totalmente gratuito , neanche un centesimo è richiesto per scaricarlo o usarlo. Purtroppo sono sorti negli anni numerosi siti che tentano di approfittare degli utenti ignari e vendere loro una versione a pagamento, spesso adescando gli utenti attraverso banner e annunci pubblicitari di Google Adsense che vengono inseriti in altri siti.

Sono solo una regolare truffa di cui i webmaster che ospitano tali annunci non sono purtroppo direttamente responsabili. L'unica versione ufficiale è scaricabile da questo indirizzo, per cui diffidate sempre da qualsiasi sito che offre un link per il download di eMule diverso dal link ufficiale.


Ultimi articoli