Feildingarchive

Feildingarchive

Normativa scarico fumi caldaie

Posted on Author Zulkigar Posted in Musica

Dal , con la legge 90, tutti gli. Normativa vigente nel (legge 90/ e Dlgs / agg. legge /​) su canne fumarie e scarichi a parete, caldaie a condensazione e tradizionali, a camera aperta (classe B1) soltanto se disponibile uno scarico fumi in canne. La normativa impone di installare caldaie a condensazione e deroga lo scarico a parete qualora la sua canna fumaria non sia idonea ai fumi. Lo scarico a parete con caldaia a condensazione è possibile, nel rispetto Come anticipato, la normativa vigente (Legge 90/, articolo 17 bis e fumaria a tetto, lo scarico dei fumi a parete è una soluzione possibile.

Nome: normativa scarico fumi caldaie
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 31.80 Megabytes

Continua nella lettura dell'articolo per vedere passo passo come installare una nuova caldaia o sostituire quella esistente. La Caldaia a condensazione è obbligatoria? Questo vale per tutte le caldaie fino a KW di potenza, indipendentemente dalla tecnologia che utilizzano. Questo parametro rende di fatto la caldaia a condensazione obbligatoria.

Infatti, Sia le caldaie tradizionali a tiraggio che le caldaie a camera stagna non a condensazione sono al di sotto della soglia di efficienza media consentita.

In ogni caso di scarico a parete è necessario rispettare le distanze previste dalla norma UNI e della UNI Comma 9.

Gli impianti termici installati successivamente al 31 agosto devono essere collegati ad appositi camini, canne fumarie o sistemi di evacuazione dei prodotti della combustione, con sbocco sopra il tetto dell'edificio alla quota prescritta dalla regolamentazione tecnica vigente. Comma 9-bis. Comma 9-ter.

Per comodità dei lettori riportiamo in questa pagina anche il nuovo testo vigente dell'Art. In pratica: Dopo il 31 Agosto lo scarico di tutti i nuovi impianti termici deve andare a tetto tramite apposite canne fumarie sia che si tratti di edifici mono che plurifamiliari. Il posizionamento del terminale deve effettuarsi secondo le norme UNI parte 3.

Sostituzione di un apparecchio a camera aperta e tiraggio naturale, che scarica in una canna fumaria collettiva ramificata es. In abitazioni dove lo scarico a tetto è incompatibile con le norme di tutela dell'edificio es.

Il progettista abilitato attesta l'impossibilità di scaricare a tetto. Montaggio di apparecchi a condensazione, nell'ambito di ristrutturazioni di impianti termoautonomi esistenti in condomini o abitazioni plurifamiliari, qualora l'installazione precedente non disponesse di camini, canne fumarie o altri sistemi di evacuazione dei fumi con sbocco sopra il tetto dell'edificio.

La normativa vigente in materia di scarico fumi è regolata dalla legge n. Come si evince chiaramente dal testo normativo sopracitato, dal 31 agosto , qualsiasi tipologia di installazione, nuova o in sostituzione di un impianto preesistente, ha il vincolo di dover condurre al tetto i fumi della combustione, mediante camini, canne fumarie o condotti di scarico. In entrambi i casi precedenti, vanno installati generatori di calore a gas a camera stagna il cui rendimento sia superiore a quello previsto dal D.

Vecchia normativa sullo scarico fumi Dal 19 dicembre al 31 agosto per poter scaricare i fumi a parete era necessario installare una caldaia a condensazione.


Ultimi articoli