Feildingarchive

Feildingarchive

Scaricare dji go 4

Posted on Author Kimi Posted in Film

DJI GO 4. Capture the world from above. Compatible with the Mavic Series, Spark, Phantom 4, and more. V Requires iOS or above. V Learn about and download apps such as DJI GO 4, DJI GO, DJI Pilot, DJI Ronin, DJI Store, and more. DJI GO 4 · DJI Store · DJI GO · DJI Ronin · DJI Pilot · DJI Pilot PE · DJI Mimo · DJI Ronin Assistant · RoboMaster · DJI Fly · DJI Pilot for Android · DJI Assistant 2. Capture the world from above. Compatible with the Mavic Series, Spark, Phantom 4, and more. V Requires iOS.

Nome: scaricare dji go 4
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 22.35 MB

Varie Camera View Vista dal drone : Trascorrerai la maggior parte del tempo in questa schermata quando farai volare il tuo drone dato che questa è la vista frontale. Le icone sul lato dello schermo ti porteranno alle diverse impostazioni. Le barre arancioni vengono visualizzate quando gli ostacoli si trovano nel raggio di rilevamento.

Toccare per configurare le impostazioni del controller principale. La barra bianca indica un segnale GPS adeguato. System Status: Stato del sistema Quando si accede alla modalità fotocamera, questa barra sarà uno dei tre colori: rosso, giallo o verde. Se la barra è verde, significa che hai una forte connessione GPS ed è sicuro volare.

Battery Level Indicator: livello della batteria Questo ti mostra quanta energia ha lasciato la batteria.

La linea si accorcia quando la batteria si scarica. Il primo punto a sinistra è quando il drone scatterà automaticamente a causa della bassa potenza.

Quali sono i migliori tablet per droni?

La H gialla rappresenta il tuo punto di partenza e si sposta lungo la linea per mostrare quanta energia hai bisogno per riportare il tuo drone a casa. Questa è la modalità più sicura al volo del drone, come se toglievi le mani dalle levette di controllo, quindi il drone si fermerà automaticamente e quindi rimarrà in posizione.

I tablet, ovviamente, hanno schermi molto più grandi degli smartphone che ti permettono di vedere i feed dal vivo con maggiori dettagli. La seconda cosa che a favore dei tablet è che normalmente non sono dispositivi che si usano quotidianamente. Ci sono anche alcune cose che vanno a favore degli smartphone. Idealmente, puoi sempre creare un hotspot tra i tuoi dispositivi, consentendo al tablet di avere accesso a Internet che migliorerà notevolmente la tua esperienza di volo complessiva.

Quindi, se mi chiedi quale sia meglio usare con i droni, tablet o smartphone… non sarei in grado di darti una risposta definitiva poiché dipende dai dispositivi che hai e dalle tue esigenze in termini di volo.

$title=0 Google

Questa era una vera bestia ai suoi tempi. Ma, tieni presente che il tempo ha preso il suo pedaggio su questo vecchio ragazzo. A proposito, sto parlando della versione migliorata e aggiornata che è uscita nel e non quella del La versione del è abbastanza potente anche per gli standard odierni, almeno per quanto riguarda le attività di base.

Ha un design pulito e relativamente sottile che scivolerà comodamente nel controller di P4 senza problemi. In termini di utilizzo di questo bambino come monitor FPV, non incapperai in alcun problema. Questo non solo a causa del suo hardware spettacolare, ma anche dal fatto che presenta una porta mini HDMI.

Mappa — Fornisce una visione satellitare del campo di volo del drone. Controlli fotocamera — Consente di accedere a tutti i comandi per scattare una foto o effettuare riprese aeree durante il volo.

Ne consegue che è possibile realizzare rotazioni di camera normalmente impossibili per droni come il Phantom che non hanno gimbal in grado di ruotare a gradi.

Nella nuova schermata tappiamo Apply. In qualsiasi momento possiamo decidere di uscire dalla modalità di volo Course Lock premendo il tasto Exit this mode oppure reimpostare la linea immaginaria di volo in base alla posizione corrente della prua, utilizzando il pulsante Reset.

Tappando il tasto Hide si nasconde, invece, il pannello di controllo e il drone rimane sempre in Course Lock. Poi siamo pronti per impostare la missione con il nostro Phantom o Inspire che sia, attraverso pochi e semplici passaggi, facili da eseguire anche per chi è ai primi voli.


Ultimi articoli